acquistare casa risparmiando: scarica gratis la guida

Seleziona comune o provincia da questo elenco

oppure

Password dimenticata?

Registrati è gratis

oppure

Aste giudiziarie immobiliari: come partecipare e vincere

Aste giudiziarie immobiliari come partecipare e vincere

Dimorama

Se vuoi partecipare ad un asta giudiziaria immobiliare e vincere, anziché perdere tempo e soldi, troverai in questo articolo alcuni suggerimenti molto interessanti.

Innanzitutto, perché chi non vince perde tempo e soldi? Perché chi non vince ha perso tempo e soldi in visite agli immobili (ore di lavoro perse), nelle gite in banca (ore di lavoro perse), nella lettura della documentazione, nei calcoli necessari alla determinazione dei costi totali di un’asta, nella preparazione della domanda di partecipazione, nel deposito della offerta e per il giorno dell’asta.

Sfatiamo allora il detto che recita “chi non si aggiudica un’asta non perde nulla”. E’ una grossa bugia.

Come partecipare ad un’asta giudiziaria immobiliare

Per partecipare ad un’asta giudiziaria immobiliare occorre prima di tutto leggere con grande attenzione tutta la documentazione che il tribunale mette a disposizione (Ordinanza di vendita, Avviso di vendita, Perizia tecnica). Ma attenzione, non sempre tutti i documenti sono reperibili, quindi in tal caso dovrete darvi da fare per trovarli.

Nella documentazione è descritto di quale tipo di asta si tratti (telematica, tradizionale, con o senza incanto, demaniale, fallimentare, ecc) e quali sono le prescrizioni per la preparazione della domanda di partecipazione e per l’asta.

La documentazione vi dirà anche altro: quale regime fiscale si applica alla vendita, quale tipologie di costi saranno applicati per quella procedura di vendita, le modalità della gara, ecc.

Per non trasformare questo articolo in un “trattato” sulla partecipazione, un consiglio che vale sempre: leggete ogni riga della documentazione con attenzione e se non comprendete qualcosa, fermatevi e chiedete aiuto ad un professionista.
Gli errori si pagano sempre con sorprese di migliaia di euro.

Aste senza incanto e offerta minima

La grande maggioranza delle aste, da un paio d’anni a questa parte, è composta quasi sempre da aste senza incanto. E quasi sempre è presente la possibilità di presentare l’offerta minima.

Quasi sempre. Ciò significa che non è una regola e che può capitare che per la vendita dell’immobile che avete scelto, queste regole non valgano.

Abbiamo già parlato di aste senza incanto quindi approfondiamo il tema “offerta minima”.

L’offerta minima è un prezzo più basso della base d’asta. Cioè potete risparmiare ancora, ma fate attenzione: l’offerta minima è uno strumento a doppio taglio. Se offrite il prezzo minimo potreste essere esclusi dalla gara nel caso in cui il creditore abbia presentato “istanza di assegnazione”.

Il meccanismo non vi è chiaro? Infatti, non è molto chiaro. Anzi, non lo è per nulla e chi scrive ritiene che sia un bel passo indietro rispetto al passato, per lo meno in termini di “chiarezza” delle condizioni di vendita in asta giudiziaria.

Il motivo? Chissà? Possiamo solo aiutarvi a farvi una vostra opinione: il “creditore” nel 99% dei casi è una banca.

Cosa fare allora? Rivolgetevi ad un professionista. Risparmierete tempo, soldi e un bel mal di stomaco, perché essere esclusi dall’asta per questo motivo è davvero un rospo difficile da buttar giù.

Come funziona il mutuo per l’asta

Argomento delicatissimo che molti (troppi), compreso le banche, continuano a prendere alla “leggera”. Se vuoi capire come funziona il mutuo per l’asta sicuramente un articolo da solo non basta.

Ti basti sapere che i nostri consulenti seguono una apposito corso di studio e di formazione sulla materia e che, nonostante ciò, prima di diventare autonomi in materia di “mutui per l’asta” un consulente impiega diversi mesi.

Ma ormai la moda è ripetere che il mutuo per l’asta è facile. Lo ripetono le banche, che promettono prima dell’asta, ma poi però – in moltissimi casi – dopo l’aggiudicazione si rifiutano di concedere l’erogazione. Ottenere un mutuo per l’asta non è semplice, ed è cosa diversa dal mutuo per un acquisto “tradizionale” di immobile.

La banca non rischia nulla, anche se ha “promesso”. Sai invece chi rischia? Tu, perché ci rimetti capre e cavoli.

In questo caso più che un suggerimento è un avvertimento: non fare da solo. Rivolgiti ad un professionista (un consulente per aste giudiziarie o un broker per mutui), ma prima di iniziare, ponigli questa domanda: “quante pratiche di mutuo per asta giudiziaria hai concluso?”

Valuta con attenzione la sua risposta …

Perdita cauzione asta: come evitarla

Se vuoi evitare la perdita della cauzione devi fare una sola cosa: evitare di aggiudicare un’asta e poi non essere in grado di saldare il prezzo e le spese.

Sei in grado di valutare tutte le spese? Bene, allora preoccupati di non avere problemi con saldo. Se paghi con mutuo quindi, assicurati di non avere problemi con il mutuo.

Se non sei in grado di saldare prezzo e spese, il danno non è solo la perdita della cauzione, il problema grosso viene dopo.

Il Giudice infatti potrebbe chiederti il deprezzamento del bene e, nel caso in cui l’immobile da te aggiudicato a 100 dovesse essere venduta all’asta successiva ad 80, dovrai pagare 20 !

Come vincere un’asta immobiliare

Vuoi sapere come vincere un’asta immobiliare?

Metti in fila tutti questi “accorgimenti”, e ci riuscirai: scegli gli immobili migliori, evita quelli con troppi problemi o troppe spese. Non ti far attrarre dal prezzo basso, prezzo basso non significa “affare”.

  • Vai a visitare solo gli immobili che avrai selezionato,
  • non sbagliare i calcoli delle spese di procedura e dei costi occulti,
  • non sbagliare la valutazione del bene (il valore commerciale),
  • non sbagliare la domanda di partecipazione,
  • non sbagliare l’assegno circolare
  • ma soprattutto non fare l’errore di voler vincere a tutti i costi: vincere strapagando non è una bella vittoria.

Oppure, se non vuoi preoccuparti di sbagliare, se vuoi dormire sonni tranquilli, o se non hai tempo di occuparti di tutto, affidati ad una nostra Filiale: penseremo noi a tutto e le tue possibilità di vincere un’asta giudiziaria immobiliare saranno certamente più elevate.

Non solo, il nostro compenso lo paghi solo in caso di aggiudicazione ed è compreso nell’elenco dei costi che avremo predisposto per te. Quando aggiudicherai avrai risparmiato sul prezzo di mercato. Tutto compreso!

Anche la tranquillità.

Vieni a trovarci.

Categorie

string(74) "https://www.dimorama.it/wp-content/uploads/2018/07/articoli_del_blog-9.jpg"